A style, beauty and lifestyle blog curated by Stefania, Italy {Since 2008}

luglio 03, 2018

Decor Inspiration: The Swiss Villa by Renzo Mongiardino and Studio Peregalli.

Una vista dal soggiorno nella sala ottagonale.

Il più grande progetto di Renzo Mongiardino in assoluto - una villa palladiana in Svizzera - costruita su di un terreno in pendenza e terrazzato, la proprietà svizzera scende gradualmente verso il Lago di Lugano. Nella parte posteriore è una piccola strada di confine, nella parte anteriore il lago e sulla destra la città. Oggi, a 20 anni dal completamento del progetto e un secolo da quando Renzo è nato, questo edificio austero, con la purezza delle sue linee, offre ancora una sensazione di mistero. Il sole filtra nelle stanze, la luce lascia spazio all'ombra e torna indietro mentre la luce attraversa le infiltrazioni interne. In questo artico Renzo Mongiardino è ricordato dai suoi eredi estetici, Laura Sartori Rimini e Roberto Peregalli dello Studio Peregalli. 

 “Le case non si arredano, si creano considerando la struttura, l'ossatura, la bellezza intrinseca, quando c'è. Crediamo di poter inventare una casa nuova, un modello universale che possa ripetersi identico a Napoli quanto a Stoccolma. Ma la casa non è un'invenzione, è sempre lo stesso rifugio dove l'uomo ha bisogno di riparare perché è stanco, perché ha fame, perché ha sonno. Le case antiche erano costruite sulla misura di queste necessità concrete, esprimevano l'autenticità del bene d'uso e gli stessi limiti imposti dai materiali e dalle tecnologie disponibili sollecitavano la ricerca della bellezza nella funzione”. —Renzo Mongiardino




The Swiss Villa by Renzo Mongiardino and Studio Peregalli {Cool Chic Style Fashion}
in biblioteca, due librerie in noce e radica.

Un giorno, all'inizio degli anni '90, un uomo arrivò nello studio di Renzo Mongiardino a Milano. Il suo contegno è stato gentile ma deciso, e ha chiesto all'architetto e designer, il nostro mentore, di creare una villa palladiana in Svizzera, su una collina boscosa che si affaccia sul Lago di Lugano. Spiegò che aveva dedicato tutta la sua vita alla finanza, ma aveva una passione per le ville classiche che Andrea Palladio aveva eretto in Veneto nel XVI secolo. E il suo sogno, ha aggiunto, era di avere una casa progettata per lui da Renzo, l'unica persona che avrebbe considerato per un progetto di tale complessità.


Renzo, sebbene lusingato, era dubbioso. Come uomo la cui sensibilità architettonica e decorativa era decisamente cattolica, attenersi a uno stile così preciso lo avrebbe costretto a sentirsi costretto. Era anche già molto impegnato a New York, lavorando a diverse commissioni complicate: una casa per Drue Heinz e appartamenti per il barone Hans Heinrich Thyssen-Bornemisza, Stavros Niarchos e gli Agnelli. Tuttavia, fu incuriosito dalla richiesta del cliente, così Renzo ci chiese se lo avremmo aiutato con il progetto svizzero, anche se avrebbe supervisionato ogni dettaglio. Continua a leggere su Architectural Digest


The Swiss Villa by Renzo Mongiardino and Studio Peregalli {Cool Chic Style Fashion}

I pilastri corinzi si innalzano nella sala ottagonale.

Dopo aver lavorato diversi anni per Renzo, avevamo aperto di recente la nostra società di design la Studio Peregalli e con l'entusiasmo della gioventù e l'essere all'inizio della nostra carriera, abbiamo trovato difficile rifiutare la proposta. Sapevamo anche che progettare la casa con Renzo sarebbe stata un'esperienza elettrizzante, poiché sarebbe stata l'unica che il maestro avesse mai eseguito interamente da zero. Continua a leggere su Architectural Digest

Schizzi e collage proliferavano sul tavolo da lavoro di Renzo, inducendo un effetto piranesiano. Furono preparati disegni, per frontoni, cornici di finestre, capitelli, i dettagli delle porte e dei fregi in bassorilievo. Abbiamo disegnato tutto a mano, con ogni disegno in corso trasferito su carta da lucido e poi corretto, ripreso o rifatto. Da questi lavori, il nostro specialista in gesso ha realizzato un modello in scala della villa, che ora si trova sul tavolo del ricevimento nel nostro studio. Il cliente ha visitato l'ufficio di Renzo, approvandolo, esprimendo alcuni desideri al riguardo. La cosa più essenziale: non aveva fretta. Continua a leggere su Architectural Digest

The Swiss Villa by Renzo Mongiardino and Studio Peregalli

Il fogliame dipinto a mano fiorisce in una casa svizzera progettata da Renzo Mongiardino, 
con l'aiuto di Roberto Peregalli dello Studio Peregalli e Laura Sartori di Rimini.

Sempre al piano terra si trova la sala d'ingresso, con le sue pareti suddivise in stucchi bugnati in basso e fogliame dipinto in grisaglia sopra, e la biblioteca, dove le librerie sono fatte di noce e radice. Una scala a chiocciola, collegata all'atrio attraverso un arco, conduce alle camere da letto: quattro grandi camere con bagni e camerini, tutti con una diversa fisionomia. 

The Swiss Villa by Renzo Mongiardino and Studio Peregalli {Cool Chic Style Fashion}

Il rosso Verona e il marmo del Peperino pavimentano la sala ottagonale.

Al centro della casa, al piano terra, un grande salone ottagonale a doppia altezza con volta sostenuta da colonne corinzie si apre lateralmente alla zona giorno da un lato e la sala da pranzo dall'altro. Ognuno di quegli spazi di intrattenimento ha un soffitto profondamente a cassettoni, decorato con ovoli e palmette e realizzato in stucco che imita il legno e dipinto in avorio e ocra. Le loro pareti sono dipinte con un motivo damascato, il soggiorno è verde, la sala da pranzo è in terracotta.

The Swiss Villa by Renzo Mongiardino and Studio Peregalli {Cool Chic Style Fashion}

Una lampadario in metallo del XIX secolo e un busto in marmo dello stesso periodo 
sono abbracciati da una scala vortice fino al livello della camera da letto.

The Swiss Villa by Renzo Mongiardino and Studio Peregalli {Cool Chic Style Fashion}

Enrico Perroni ha progettato la stampa della biancheria che illumina la stanza degli ospiti. 
Antico il letto a baldacchino russo.

The Swiss Villa by Renzo Mongiardino and Studio Peregalli {Cool Chic Style Fashion}

Nel bagno padronale, le pareti dipinte a trompe l'oeil si uniscono 
ad un pavimento con blocchi di marmo di Carrara e Bardiglio.

 Il falso e il reale si sovrappongono l'un l'altro nella casa del Lago di Lugano, in una magica mescolanza di giustapposizioni poetiche e sensazioni estetiche. Il finto marmo si unisce alla vera pietra e i paesaggi trompe l'oeil collegano alcune stanze con le vere prospettive fuori dalle finestre.


Let’s keep in touch!  Bloglovin Instagram / Twitter / Tumblr / Facebook / Pinterest
SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Thanks for stopping by and your lovely comments ♥
Stefania

Blogger Template Created by pipdig